Quale fresa scegliere per fare fori nel muro rivestito di ceramica, marmo o granito per inserire tasselli, tubi per rubinetti, scarico lavandini e lavatrici, tubi per impianti di riscaldamento?

Quale fresa scegliere per fare fori nel muro rivestito di ceramica, marmo o granito per inserire tasselli, tubi per rubinetti, scarico lavandini e lavatrici, tubi per impianti di riscaldamento?

Quale fresa scegliere per fare fori nel muro rivestito di ceramica, marmo o granito per inserire tasselli, tubi per rubinetti, scarico lavandini e lavatrici, tubi per impianti di riscaldamento?

Spesso capita di dover bucare il gres porcellanato delle pareti di casa per mettere dei tasselli oppure per alloggiare tubi per i vari scarichi di lavandini e lavatrici o le tubature degli impianti di riscaldamento etc. Il problema è che forare le nuove tipologie di gres porcellanato molto duro non è così semplice. In internet si possono trovare vari siti che consigliano di fare un piccolo foro nella piastrella con un martello ed un chiodo e poi utilizzare la vecchia punta da trapano in Widia per creare il foro. Purtroppo questo sistema funzionava con le piastrelle di qualche anno fa, con il gres porcellanato, se provate a forare la piastrella in quel modo, scheggerete solo la superficie e brucerete la punta del trapano con il rischio di spaccare anche la piastrella posata. Provare per credere!
La soluzione per forare il gres porcellanato duro c’è ed è presente sul mercato già da qualche anno ma poche persone la conoscono. Esistono delle punte diamantate da trapano o flessibile che lavorando raffreddate ad acqua o senz’acqua forano senza problemi anche le piastrelle durissime.
Sul mercato troverete molte marche e prezzi diversissimi. Non è facile capire la qualità dell’utensile solo osservandolo perché ci sono delle caratteristiche tecniche specifiche che fanno la differenza. Due frese diamantate apparentemente simili possono fare 3 fori oppure 100 fori, tutto dipende dalla qualità dell’utensile e da come viene utilizzato.
Senza dilungarmi oltre, vi segnalo un piccolo elenco nel quale indico la tipologia di fresa necessaria a seconda del lavoro che si deve fare…tasselli, buchi per tubi lavandino etc. Spero che vi sia utile.

DIAMETRO FRESA UTILIZZO
5mm FTJ o FAJ tasselli
6mm FTJ o FAJ tasselli
8mm FTJ o FAJ tasselli
10mm FTJ o FS o FAJ tasselli
12mm FTJ o FAJ tasselli e fermoporta
14mm FTJ o FAJ tasselli e fermoporta
15mm FT tubo ¼ tasselli, fermoporta
20mm FS tubo 3/8 in rame per gas, acqua (vecchi modelli)
27mm FS tubo ½ acqua, rubinetti, riscaldamento
30mm FS tubo ½ acqua, rubinetti, riscaldamento
35mm FS tubo 1” ferro o PVC per acqua, gas, industriale
40mm FS tubo ½ acqua, rubinetti, riscaldamento
45mm FA tubo1” ¼ scaricolavello,lavandino, lavastoviglie
50mm FS/FA tubo1” ¼ scaricolavello,lavandino, lavastoviglie
55mm FS/FA tubo1” ¼ scaricolavello,lavandino, lavastoviglie
60mm FS/FA tubo1” ½ scarico per lavatrice
65mm FS/FA tubo1” ½ scarico per lavatrice
70mm FA tubo2” ½ scaricoperlavatrice industriale, piscine
75mm FS/FA tubo2” ½ scaricoperlavatrice industriale, piscine
100mm FT/FA scarico WC, presa aria cucina e caldaia
120mm FT/FA tubo 3” scarico WC, presa aria cucina e caldaia

Le frese diamantate FTJ, FT sono utensili da utilizzare con il trapano e non c’è bisogno di acqua.
Le frese diamantate FS sono utensili da utilizzare con il flessibile/smerigliatore angolare e non c’è bisogno di acqua.
Le frese diamantate FA E FAJ, sono utensili da utilizzare con il trapano o l’attrezzatura specifica chiamata “BimBo foratutto” e funzionano ad acqua.
Se state ristrutturando casa, facendo piccoli lavori sulle pareti o siete un professionista piastrellista o idraulico ed avete qualche dubbio specifico..scriveteci. Vi risponderemo nel giro di qualche ora!
Buon lavoro

Be Sociable, Share!

3 commenti

  1. granite:

    Marble and Granite are another term which is used mostly in the construction of offices, houses, sculpture etc. It is nothing but a metamorphic rock which is made up of recrystallized carbonate minerals

  2. Gianni:

    Salve, sono un piastrellista e vorrei sapere come si fa a centrare una fresa a secco per gres porcellanato visto che sono prive di punte a centro. Il vostro rivenditore mi a detto che bisogna inclinarla e poi radrizzare, ma mi domando se questa scivola, rischiando di rovinare tutta la piastrella visto che il gres e un materiale molto duro e liscio.
    Aspetto una vostra risposta visto che sono delle frese costosissime.

  3. Montolit team:

    Buongiorno Sig. Gueli,

    è un piacere fare la sua conoscenza.

    Per rispondere alla sua domanda, le frese a secco hanno una capacità di taglio molto elevata per cui è sufficiente appoggiarle leggermente inclinate (già in fase di rotazione) perché queste
    creino un piccolo solco a forma di mezza luna che poi servirà alla fresa come guida per proseguire il foro disegnando una circonferenza e poi andando in profondità.

    Come suggerimento pratico è importante che creare un primo solco abbastanza segnato e poi ruotare lentamente, tenendo il trapano o la smerigliatrice ben ferma. Questo eviterà completamente la possibilità che la fresa scappi fuori dal solco e segni la piastrella.

    Alla fine è più facile a farsi che a dirsi.

    Le segnalo questi due link che mostrano il corretto utilizzo delle frese:

    http://www.youtube.com/watch?v=KoOsJ3QMbAs

    http://www.youtube.com/user/Bestilecutter#p/u/41/fkARjh5PXhk

    Il movimento ondulatorio serve sia per fare il foro senza una punta di centraggio sia per eliminare la polvere accumulata durante il taglio, evitando così di bruciare la fresa.

    Se è la prima volta che utilizza questa tipologia di frese, le consiglio, prima di effettuare il foro sulla piastrella da posare, di fare una o due prove solo per prendere un po’ di manualità.

    Se utilizza una fresa a secco a tecnologia sottovuoto, tipo i nostri articoli FS o FAJ, sarà più facile e veloce fare il foro perché queste frese sono molto abrasive e quindi penetrano più velocemente il materiale.

    Se invece utilizza una fresa a secco a corona diamantata sinterizzata, tipo i nostri articoli FTJ o FT, dovrà prestante un attimo di attenzione in più nella fase di avvio perché queste frese, dato la caratteristica della corona, penetrano il materiale più lentamente ma hanno il grande pregio che durano moltissimo.

    Relativamente alla sua domanda sul prezzo. Sul mercato esistono centinaia di frese dei prezzi più diversi, dai 3 euro in su. È molto importante per poter fare un confronto decidere prima a cosa stiamo paragonando la fresa che stiamo acquistando.
    Purtroppo negli utensili diamantati è molto difficile percepire ad occhio le differenze tecniche di un prodotto. Sono però proprio quelle differenze tecniche a definire il prezzo.
    Le frese “sottovuoto” a basso costo solitamente sono costruite con diamante di bassa qualità (quindi che si danneggia molto velocemente) ed “incollate” al corpo della fresa con un legante (tipo colla) ed una tecnologia a basso costo. Questo praticamente vuol dire che la fresa dura molto poco (solo quanche foro) e spesso non riesce proprio a forare i gres più duri bruciandosi al primo foro. Queste frese vanno bene per un privato che deve fare due fori (per appendere un specchio per esempio) e poi buttare la fresa.

    Le frese professionali in genere, non parlo solo delle nostre, sono costruite con materiali e tecnologie per fare in modo di durare molto e forare nel migliore dei modi tutti i tipi di materiali , anche quelli durissimi.

    Guardi ad esempio questo test che abbiamo fatto tra un disco economico qualsiasi presente sul mercato e uno dei nostri dischi di medio/basso livello: http://www.youtube.com/watch?v=8ASSBzQwQQY

    La differenza è che questo disco economico non taglia proprio e l’altro si. In questo caso è solo provandolo che si riesce a capire perché ad occhio è molto difficile definire la qualità di un disco.

    Spero di averle fornito una risposta completa.

    Per qualsiasi dubbio non esiti a contattarci.

    Buona giornata