fbpx
×
☰MENU
  • it
  • it
Home / Tagliapiastrelle ad acqua – 5 suggerimenti per fare la scelta giusta!

Tagliapiastrelle ad acqua – 5 suggerimenti per fare la scelta giusta!

Tutti sappiamo che oggi sul mercato è possibile trovare decine di tipologie differenti di tagliapiastrelle ad acqua per il taglio di piastrelle in gres porcellanato, lastre di marmo e granito ed altre tipologie di “pietre” per la posa. Esistono marchi nazionali e stranieri, tagliapiastrelle ad acqua professionali o per il fai da te. È una vera e propria giungla di caratteristiche e di prezzi ed è sempre più difficile trovare la tagliapiastrelle ad acqua ideale (taglierina elettrica/segatrice ad acqua che dir si voglia).

Spesso ci si accorge di non aver fatto l’acquisto giusto solo a casa o sul cantiere, quando poi “tornare indietro” è difficile e sempre costoso (senza poi contare il danno derivante dal non poter portare a termine il lavoro per il quale si è acquistato il prodotto). Purtroppo nella realtà non è facile capire “al volo” in negozio se la tagliapiastrelle ad acqua che il rivenditore ci sta presentando sarà idonea alle nostre esigenze. Ad ogni modo, sulla base della nostra esperienza, ci sentiamo di suggerire di fare molta attenzione ad almeno 5 aspetti che possono essere di grande aiuto per una prima selezione. Se siete un piastrellista professionista e quello che cercate è una tagliapiastrelle ad acqua (a ponte) professionale da utilizzare assiduamente, considerate come critici questi 5 aspetti:

1. Robustezza e stabilità: non basta osservare la tagliapiastrelle ad acqua per capire se la struttura è robusta e soprattutto stabile. La cosa migliore è quella di muovere la struttura ed osservare il livello di oscillazione, ed “i giochi” tra le varie componenti. Se la macchina non è stabile quando è posizionata in negozio, lo sarà ancora meno in cantiere e durante i tagli, a discapito della precisione. Inoltre, “i giochi” già presenti nella macchina nuova tenderanno inesorabilmente ad aumentare nel giro di pochi mesi.

2. Disco diamantato. Verificate la tipologia e qualità del disco diamantato incluso nella taglierina elettrica. Il disco diamantato è un elemento fondamentale della macchina. Se il disco diamantato è di bassa qualità verrà compromesso tutto il funzionamento della taglierina e la macchina stessa potrà essere danneggiata. Un disco che non taglia vi costringe in prima istanza a forzare il taglio e questa forzatura porta a realizzare un taglio “storto” che voi potreste erroneamente attribuire alla taglierina ad acqua. Se poi si insiste nell’utilizzo della taglierina elettrica con questo disco di bassa qualità, verranno danneggiati anche il motore ed alcune componenti della trasmissione. Se la taglierina vi costa 30 euro in meno ma monta un disco diamantato senza marca potrebbe accadere che tra qualche mese dobbiate spenderne 200 per riparare la taglierina. Chiedete a chi ha già vissuto questa esperienza.

3. Taglio lineare e Jolly. Verificate la facilità di passare dal taglio classico (lineare) al taglio a 45° ed al Jolly. Nel tempo dovrete ripetere questa operazione moltissime volte ed è importante che queste operazioni possano essere semplici, veloci e precise. Esistono diverse soluzioni sul mercato, dovete verificare quale più vi convince.

4. Squadra. Se pensate di dover tagliare non solo piastrelle in gres da 7-10 mm ma lavorate anche con le nuove tipologie di piastrelle in gres porcellanato spessorato da 14 mm (Active della Graniti Fiandre per esempio) e con marmi e graniti spessi qualche centimetro, scegliete una macchina con una squadra robusta e spessa che vi garantirà stabilità e precisione di taglio.

5. Reperibilità delle parti di ricambio. Tutte le attrezzature elettriche hanno componenti che sono naturalmente soggette ad usura. Verificate con certezza con il vostro rivenditore di fiducia la facilità di reperire tali parti di ricambio e la capacità dell’azienda di risolvere in tempi brevi le problematiche che potrebbero emergere. Al momento dell’acquisto spesso non consideriamo questo aspetto ma l’importanza dello stesso emerge se solo pensiamo ai problemi che potrebbe causarci una taglia piastrelle ad acqua ferma in cantiere. Queste sono delle semplici considerazioni oggettive che potete fare vostre al momento della scelta. Se volete aggiungere qualche punto o fare delle osservazioni particolari saremo felici di inserirle nel post!

 

>> CLICCA QUI PER SCOPRIRE LA GAMMA COMPLETA DELLE TAGLIERINE ELETTRICHE AD ACQUA MONTOLIT